Meteo:
25 C
nubi sparse
Bergamo
humidity: 50%
wind: 3 m/s S
H26 • L25
Fri
23 C
Sat
26 C
Sun
27 C
Mon
17 C
Tue
16 C
HomeCompaniesMediaset: Vivendi rincorre il 30% e spaventa Fininvest

Mediaset: Vivendi rincorre il 30% e spaventa Fininvest



Vivendi prosegue la sua scalata alle azioni Mediaset, una scalata che assomiglia sempre di più ad un assalto senza possibilità di replica in cui il colosso francese ha un sensibile vantaggio.

Quella che sembrava una corsa destinata a fermarsi al 20% delle azioni del gruppo del Biscione, si è in breve tempo trasformato in un rastrellamento in borsa che ora ha raggiunto quota 25,75%.

L’obiettivo sarebbe il 30% e quindi mettere Fininvest con le spalle al muro.

Ciò implica la volontà dichiarata di Vivendi di raggiungere la soglia massima oltre la quale bisogna avanzare un’offerta su tutto il capitale. In questo modo la società della famiglia Berlusconi sarebbe totalmente bloccata, non potendo stringere accordi con altre compagnie estere, né consolidare la propria posizione senza lanciare lei stessa un’offerta su tutto il capitale.

Ecco quindi che le armi di Fininvest sono assai poche, con il CdA che prova ora a far leva sulla legittimità della scalata francese rivolgendosi all’AgCom.

Secondo quanto riportato da La Repubblica, Il Consiglio di Amministrazione avrebbe infatti deliberato la presentazione di un esposto all’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni in cui si segnala l’illegittimità dell’operazione di Vivendi, in “violazione della disciplina di settore.”

Particolarmente si fa riferimento all’articolo 43 comma 11 del Testo unico dei servizi di media audiovisivi e radiofonici e al possibile ostacolo alle strategie di sviluppo di Mediaset a causa del collegamento incrociato con Telecom Italia.

Messa alle strette da una scalata che sembra inarrestabile, Fininvest si gioca la carta dell’illegittimità dell’operazione. Vivendi controlla infatti già il 24% di Telecom.

pier-silvio-berlusconi

Nemmeno l’incontro fra Pier Sivlio Berlusconi e l’Amministratore Delegato del gruppo francese, Arnaud de Puyfontaine è servito a suscitare la volontà di trattare: è scontro totale.

Gli scenari possibili? Vivendi potrebbe coinvolgere Fininvest in un grande media group europeo che comprenda Canal+, Telecom Italia e appunto Mediaset.

Diversamente si andrebbe verso l’offerta pubblica di acquisto, ma resta sullo sfondo il monito dell’AgCom riguardo alla violazione delle norme italiane sulla concentrazione pubblicitaria.

Insomma le strade con cui la famiglia Berlusconi cercherà di risolvere la questione non sono molte e sono quasi tutte piuttosto strette, ma stando alle ultime ipotesi che sono circolate molto potrebbe passare anche attraverso le azioni di Telecom attualmente in possesso della società francese. Quote che potrebbero essere cedute ad Orange, o addirittura scambiate con le quote Mediaset di Fininvest. 


Fonte: La Repubblica